Sequestrati oltre 120.000 prodotti alimentari con etichette non conformi

2' di lettura 06/05/2022 - Nell’ambito di apposito dispositivo di controllo, i Finanzieri del Comando Provinciale Padova, a seguito di un’analisi di rischio nel settore del commercio di generi alimentari, hanno individuato un operatore economico nella provincia di Padova, ove è stato eseguito un sequestro amministrativo di oltre 120.000 prodotti, posti in commercio con irregolarità in materia di etichettatura.

La normativa di settore impone l’obbligo, a chi pone in vendita generi agroalimentari, di fornire al consumatore informazioni precise, chiare, facilmente leggibili e comprensibili, nella lingua dello Stato in cui l’alimento è commercializzato.

Nel dettaglio, i Baschi Verdi del Gruppo Padova hanno sottoposto a sequestro prodotti alimentari e bevande, riportanti etichette in lingua straniera non idonee a fornire al consumatore una chiara informazione sugli ingredienti utilizzati. Alcuni degli alimenti rinvenuti e posti in vendita, tuttavia, recavano etichette in lingua italiana, ma con dimensione dei caratteri inferiore alle previsioni della normativa di settore, in modo da non renderle agevolmente leggibili.

La finalità della disciplina è quella di tutelare i consumatori e consentire agli stessi, attraverso la presenza di indicazioni trasparenti, di effettuare scelte consapevoli, non solo in relazione al prezzo e alla data di scadenza, ma anche alle caratteristiche del prodotto, ai suoi componenti, alle modalità di conservazione, preparazione e utilizzo.

Il legale rappresentante dell’attività commerciale controllata è stato segnalato all’Ufficio Territoriale dell’Ispettorato Centrale della Tutela della Qualità e della Repressione Frodi dei prodotti agroalimentari, con sede a Susegana (TV), per le valutazioni circa l’irrogazione della sanzione amministrativa.

I generi alimentari, di cui non viene sindacata la genuinità, sono stati messi a disposizione della citata autorità periferica del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali per i profili di propria competenza.

L’attività di servizio s’inquadra nel più ampio contesto della tutela del mercato dei beni e servizi, a garanzia dei consumatori e della libera concorrenza.







Questo è un articolo pubblicato il 06-05-2022 alle 11:59 sul giornale del 07 maggio 2022 - 111 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c54D





logoEV